Laboratori, quiz e cinema in 3D Così si insegna con nuovi linguaggi

Avete in mente le lezioni di scienze seduti tra i banchi, magari circondati da polverose suppellettili? Scordatevele: oggi le materie scientifiche si possono insegnare in maniera interattiva, coinvolgente e divertente. Già a partire dalla scuola primaria, quando gli alunni sono in un’età (6-10 anni) in cui la mente è predisposta ad apprendere con facilità tutto quello che passa dall’esperienza diretta.

Va in questa direzione l’esperienza vissuta dai giovani alunni che venerdì 21 febbraio hanno partecipato al progetto «Settima Arte Cinema» presso l’Uci Cinemas di Oriocenter. Una mattinata all’insegna della scienza che ha visto protagonisti circa 250 studenti della scuola primaria, provenienti da quattro istituti della nostra provincia (IC Donadoni plesso Ghisleni, IC Tavernola Bergamasca Plesso Solto collina, IC Scanzorosciate plesso Tribulina e Fondazione Scuola Montessori).

I bambini, accompagnati dai loro insegnanti e seguiti da educatori qualificati, hanno assistito alla proiezione del documentario “Hubble 3D”, con immagini mozzafiato dello spazio riprese dal telescopio spaziale lanciato dalla Nasa nel 1999, rese ancora più suggestive dalla visone su maxischermo iMax. Per capire quanto può essere emozionante questa esperienza date un occhio al trailer qui sotto!

In più, suddivisi in piccoli gruppi, hanno effettuato lavori interattivi: l’atrio di Uci è stato trasformato in un mega laboratorio con diverse postazioni in cui prendere parte a cinque differenti esperimenti legati allo spazio, ai pianeti e alla conoscenza del sistema solare.

Attività divertenti che richiedono logica, attenzione ma anche abilità pratica e manualità. Il più apprezzato è stato il laboratorio dei Rover Spaziali, con i bambini alle prese con una semplice attività di codifica per guidare un robot dal braccio magnetico ed afferrare un oggetto. A rotazione poi anche mini-lezioni interattive condotte dal giornalista astrofilo Giancarlo Calzetta, video lezioni sul sistema solare e quiz accessibili inquadrando con un tablet alcune carte da gioco che si trasformano in proiezioni tridimensionali dei pianeti stessi. Il tutto studiato con diversi gradi di difficoltà per essere accessibile a tutti i bambini, dalla seconda alla quinta elementare.

«Settima Arte Cinema» organizzato ogni anno da Oriocenter in collaborazione con Uci Cinemas, è un progetto ideato e gestito da Edoomark ed è rivolto, a tutte le scuole della provincia di Bergamo. Esiste infatti anche la versione per le scuole superiori con test e quiz interattivi legati alle materie del percorso di studi.

Un esempio virtuoso sul nostro territorio di educazione scientifica che esce dalle aule e punta sul coinvolgimento diretto dei ragazzi.

 

Pubblicato su L’Eco di Bergamo del 25 febbraio. 

Oggi le materie scientifiche si possono insegnare in maniera interattiva, coinvolgente e divertente. Già a partire dalla scuola primaria.

Post Correlati